DISCOVER OUR SERVICES

Come and join us to ride on the most famous and beautiful trails in the mountains of the region of Ticino or in the rest of Switzerland.
Book your guide today.

#twowheelsonelove

Why Choose Ticinofreeride?

We’re doing our job with passion since about 10 years and we know how to satisfy our guests with the best trails for all levels of riding. Besides, we have the best knowledge of all the good restaurants and coffee shop’s in the area.

Our team is made up entirely of certified swiss cycling guides.
We also perform for your needs for media supervision, production support, location scouting, skills trainings, events organization and much more. Do not hesitate, get in touch with us!

Guiding

First time in Ticino or Switzerland and not exactly sure about where to go?

Why not have one of our local guides show you around this beautiful corner of the world?
Our guide knows where the best trails are to be found for all levels of riding and has inside knowledge of all the good restaurants and bars in the area.

Full day - MOST POPULAR

CHF 630.00
From 9am to 4pm
Price per instructor / Guide

Half day

CHF 370.00
9am-12am or 1pm-4pm
Price per instructor / Guide

Per hour
CHF 90.00
Minimun 2 hours
Price per instructor / Guide

Bike shuttle

Be shuttled to and guided on some of the best and most beautiful singles trails that Ticino / Switzerland and the surrounding area has to offer.
We have a wide variety of trails on offer for various skill levels so there will be something for everyone and we work together with a big network of guides in Switzerland.

 

Shuttle tour & guide - full day
  • 1060.- CHF
  • certified MTB guide
  • driver
  • van + bike specific trailer 
  • unlimited km, throughout the Sopraceneri or Sottoceneri
  • snacks on the van
  • up to 6 bikers with their bikes (=> from 170 CHF / person)
  • departure from the Biasca railway station

 

Shuttle tour – full day
  • 630.- CHF 
  • Driver
  • Van + bike specific trailer
  • unlimited km, throughout the Sopraceneri or Sottoceneri
  • snack on the road
  • up to 7 bikers with their bikes (=> from 90 CHF / person)
  • departure from train station Locarno 

Courses

In our program you will find customized driving technique courses for all ages and levels, alone or in a group.

We will show you how you can enjoy the trails on your bike with greater safety and fun.

Go out into the open air and forget about technology for a while.
In a playful and experience-oriented way, we teach children, teenagers and novices of this sport the necessary driving technique on how to manage the bicycle safely and playfully. Whether you are a beginner or a small champion, our model ensures you find the right confidence.

But first we practice in a safe place, and then we follow the various paths of the region to apply what we have learned.

 

Course for beginners / Age: from 8 years / from 1 to 8 participants

Learning objectives:

  • Cockpit and bike adjustment
  • Ascent and descent
  • Body, foot and crank positions
  • Technique for changing gears
  • Driving, pedaling, cornering and braking techniques on various surfaces
  • Drive on your feet
  • Uphill and downhill positions

Costs:
CHF 70.- per hour
+ CHF 10.- for each additional participant

 

Course for advanced bikers / Age: from 16 years / from 1 to 8 participants

Learning objectives:

  • Drive in a group
  • Choice of the ideal line
  • Rolling on obstacles
  • Lift the front and rear wheels
  • Bunnie Hop
  • Raise the rear wheel for sharp turns
  • Manual and wheelie
  • Jumps

Costs:
CHF 70.- per hour
+ CHF 10.- for each additional participant

Our latest news

Le olimpiadi di Parigi si avvicinano sempre di più, e con esse anche le competizioni di MTB del 28. e del 29 luglio.
E cosa c'è di meglio che seguirle insieme agli amici su un grande schermo accompagnati da una bibita fresca.
Se sei a conoscenza di una location dove si trova un ...grande schermo o addirittura un'installazione per il Public-Viewing, hai la possibilità di comunicarlo direttamente a RIDE Magazin, il portale dedicato alla MTB leader in Svizzera, i quali poi, nel periodo che precede le competizioni, forniranno un'ampia panoramica dello show down dell'anno!
Avete la possibilità di inserire il nome della location, il luogo, il paese (Svizzera, Liechtenstein, Austria, Germania, Italia o altro), pagina web ed inserire un testo descrittivo. Approfittate di questa occasione per dare risalto alla vostra attività o quella di un vostro amico/conoscente 😉👍
.
.
.
.
.
#alltogethernow #alltogether #community #support #help #dogood #MakeADifference #hope #imba #imbaschweiz #imbasuisse #imbasvizzera #imbaswitzerland #moretrailsclosetohome #getinvolved #SupportYourPassion #followus #mountainbike #switzerland #mtbswitzerland #voiceforbikers

Per garantire la loro sopravvivenza, le stazioni sciistiche a bassa quota stanno creando nuove offerte o passando completamente alla mountain bike. Il fatto che la maggior parte delle piccole aree sia gestita con impianti di risalita a T non è più un problema. I produttori di impianti di risalita... offrono soluzioni di conversione che consentono di utilizzare gli impianti di risalita a T anche con la bicicletta.
Conosciamo alcune destinazioni che potrebbero fare buon uso di questa soluzione, ma abbiamo la sensazione che manchi la volontà di convertire gli impianti.

I vantaggi di questo sistema:

Semplicità d'uso:
Funzionamento semplice grazie all'aggancio e allo sgancio rapido con un solo movimento della mano.

Posizionamento centrale:
Il posizionamento centrale sull'attacco manubrio garantisce un allineamento centrato durante la corsa.

Conversione rapida:
Il sistema di risalita può essere convertito dal funzionamento invernale a quello estivo in 1 o 2 ore.

Trasporto sicuro:
La copertura in tessuto-pelle protegge la bicicletta da eventuali danni e consente un rilascio immediato in caso di caduta. L'uso improprio è impossibile.

Conoscete qualche destinazione che potrebbe avvalersi di questa soluzione?
.
.
.
.
.
#alltogethernow #alltogether #Volunteer #volunteering #nonprofit #community #support #help #volunteers #dogood #MakeADifference #nonprofitorganization #hope #imba #imbaschweiz #imbasuisse #imbasvizzera #imbaswitzerland #moretrailsclosetohome #getinvolved #SupportYourPassion #followus #mountainbike #switzerland #mtbswitzerland #voiceforbikers

In Ticino, noi mountain biker dobbiamo ancora lottare in modo considerevole per ottenere un minimo d'infrastruttura ed un'integrazione di base. Nel frattempo, mi chiedo perché in tre decenni noi mountain biker a sud delle alpi non siamo ancora riusciti ad essere riconosciuti come una ...parte normale della popolazione!

Ma dall'altra parte sono anche ottimista. Vent'anni fa, nei Grigioni o nel Vallese per fare degli esempi "banali", vigevano condizioni simili alle nostre. Nel frattempo però, come tutti noi amanti di questo sport sappiamo, si è sviluppata un'infrastruttura di trail impressionante nei Cantoni che confinano con il nostro. Gli ingredienti di questo sviluppo sono: Un manipolo di instancabili appassionati di mountain bike, qualche nuova nomina di personale negli uffici Cantonali e Comunali e, alla fine, un decreto federale con una proposta approvata da popolo e Cantoni nell'autunno del ormai lontano 2018 con ben il 73,6% dei voti che parla chiaro!

L'infrastruttura si svilupperà anche in Ticino, ha solo bisogno di molto più tempo, come d'altronde siamo sempre stati abituati al sud delle alpi. Eppure sarebbe così un'operazione banale: si tratta delle esigenze di una normale fascia di popolazione che paga le tasse a casa propria. Niente di più e niente di meno!

📸 Tom Malecha - Filme von Draussen
.
.
.
.
.
#alltogethernow #alltogether #Volunteer #volunteering #nonprofit #community #support #help #volunteers #dogood #MakeADifference #nonprofitorganization #hope #imba #imbaschweiz #imbasuisse #imbasvizzera #imbaswitzerland #moretrailsclosetohome #getinvolved #SupportYourPassion #followus #mountainbike #switzerland #mtbswitzerland #voiceforbikers @follower

Vi riportiamo un feedback di un cliente soddisfatto dell'offerta MTB, sì quella Grigionese e non quella ticinese!

5 franchi...

... è il prezzo della carta ospiti giornaliera a Scuol.
In cambio, si ottengono TRASPORTI PUBBLICI GRATUITI, SINGLE TRAIL APPENA TAGLIATI E ...LIBERATI DA ALBERI E RAMI E SENTIERI PERFETTAMENTE CURATI (ndr. Non come se ne vedono dalle nostre parti, ancora pieni di fogliame, sassi caduti durante l'inverno ed alberi e rami spezzati che intralciano il transito!)

La qualità in Svizzera è semplicemente imbattibile ( ndr. Purtroppo non si può dire la stessa cosa del nostro Cantone)
E naturalmente gli autobus funzionano, così come la ferrovia svizzera. Precisi al secondo, puntuali e perfettamente sincronizzati (ndr. Qui da noi come funziona con il trasporto delle bici e la sincronizzazione?!?)
E naturalmente anche le funivie sono incluse. Solo la bicicletta costa 8 franchi in più. ( Dalle nostre parti una risalita costa più di 4 volte tanto! E cosa si riceve in cambio?!?!)

#Svizzera #Engadin #scuol #sbb
#woichscheintbinimmerdiesonne
#mtblife #workbikebalance

I biker uccidono gli alberi?

Abbiamo parlato con un noto forestale ed esperto di silvicoltura (che preferisce rimanere anonimo) ed abbiamo voluto sapere da lui: noi bikers siamo veramente un pericolo per gli alberi?

TFR: Si sente spesso dire che i copertoni delle biciclette ...danneggiano le radici. I ciclisti uccideranno gli alberi?
INTERVISTATO: Le radici esposte non sono mai piacevoli per un albero, ma ci sono comunque radici anche sull'altro lato. L'albero è contento se si prende una certa distanza, ma i bikers sono piuttosto innocui rispetto alle macchine forestali che si spostano nella foresta con un peso fino a 70 tonnellate. I conflitti sono spesso fomentati artificialmente nella società, ma la musica suona da tutt'altra parte.

TFR: Noi bikers siamo anche accusati di compattare il suolo. Cosa c' è da sapere a riguardo?
INTERVISTATO: Finché l'intera area non è attraversata da sentieri e le radici degli alberi rimangono coperte di terra, anche questo problema è limitato. Il compattamento del suolo è un problema maggiore nelle città. I terreni pedonali vengono addirittura compattati con le macchine. Sono circostanze con cui ogni albero in città è costretto a fare i conti. Se si osserva come e dove crescono gli alberi in città, è ovvio che possono farvi fronte.

TFR: Quali sono le cose da fare e da non fare se si vogliono proteggere gli alberi come biker?
INTERVISTATO: Percorrere solo i sentieri esistenti. Se vi attenete al loro percorso, non sbaglierete praticamente nulla. La bicicletta è un ottimo sport per il tempo libero. Il problema è accettabile. Fare del freeride nel bosco é vietato. Ma i biker non lo fanno, anche se spesso lo si vuole far credere. Perché: 1. si riesce a malapena a muoversi e 2. non è divertente.

TFR: Ciononostante, i bikers sono spesso i capri espiatori delle guardie forestali.
INTERVISTATO: Questo è ridicolo, come sa chiunque abbia visto la devastazione causata dal disboscamento. Se i ciclisti rimangono sui sentieri esistenti, tutto va bene. Questo non riguarda solo gli alberi, ma anche la fauna selvatica. Perché gli animali si accorgono subito che sui sentieri passano regolarmente persone veloci e silenziose. Per questo motivo prestano maggiore attenzione; il quindi disturbo è limitato.
.
.
.
.
.
#alltogethernow #alltogether #Volunteer #volunteering #nonprofit #community #support #help #volunteers #dogood #MakeADifference #nonprofitorganization #hope #imba #imbaschweiz #imbasuisse #imbasvizzera #imbaswitzerland #moretrailsclosetohome #getinvolved #SupportYourPassion #followus #mountainbike #switzerland #mtbswitzerland #voiceforbikers

Anche voi avete la sensazione oppure avete vissuto sulla vostra pelle la questione che nel nostro Cantone c'è troppa burocrazia in tutti i settori .. si ha come l'impressione che lo scopo sia esasperare la gente. Demotivare , bloccare sul nascere ogni slancio, ogni idea e venire meno ...alle loro responsabilità aggrappandosi a cavilli legali per non rispondere (istituzioni varie, enti, uffici comunali e Cantonali, patriziati, ecc) quando serve .. in stile casse malati. Acrobati delle leggi

TUTTI INSIEME, ORA!!

26 cantoni, 26 situazioni diverse: le differenze nello sviluppo della mountain bike popolare in Svizzera non potrebbero essere maggiori. Con l'obiettivo a medio termine di creare una rete di mountain bike standardizzata su tutto il territorio nazionale, gli ...stakeholder di diverse aree si stanno impegnando a vari livelli. In Ticino manca completamente una realtà che raggruppa tutti gli amanti di questo sport da Nord a Sud!
È nostra intenzione fondare un’associazione e creare anche nel nostro cantone i presupposti per tutte e tutti i biker interessati, in cui gli utenti siano coinvolti direttamente nella progettazione e nell'ulteriore sviluppo di tutto il discorso che ruota attorno a questo mondo.
Siamo convinti che una tale situazione non solo migliorerà il flusso di informazioni tra le parti interessate, ma darà anche un valido contributo alla rappresentanza degli interessi a livello locale e cantonale.

La mountain bike come sport popolare si sta sviluppando rapidamente in questo Paese. Che si tratti di una gita domenicale con la famiglia, di un giro sportivo con gli amici, di un giro serale nel bosco per sfogarsi dopo il lavoro o di scoprire i sentieri in montagna: come promette il nome francese VTT - "Velo tout-terrain", in italiano la bicicletta per ogni terreno - questo sport sta prendendo piede in tutte le sue forme. Questa tendenza, che dura ormai da dieci anni, è stata rafforzata dalla chiusura forzata di due anni, che tutti noi sicuramente ricordiamo bene. La mountain bike si è affermata da tempo come una delle attività ricreative preferite dagli svizzeri, svariate statistiche parlano chiaro. Dalla primavera all'autunno, i biker si riversano in massa sui sentieri, sia in montagna che nelle aree ricreative locali.

Sebbene la mountain bike sia ormai parte integrante del panorama sportivo svizzero, la strutturazione di questo movimento sportivo popolare nel nostro Cantone sembra essere una sfida importante. La legge sulle piste ciclabili, entrata in vigore nel 2023, ha aperto una finestra di opportunità per l'azione politica, perché i cantoni, ovviamente compreso il nostro, sono OBBLIGATI a pianificare reti di mountain bike entro la fine del 2027. Fondando questa associazione, vorremmo sfruttare questo slancio per rafforzare la rappresentanza degli interessi di tutti noi amanti della mountainbike a livello cantonale.

Il coordinamento politico è necessario nella misura in cui esistono grandi differenze nella situazione giuridica dei singoli cantoni. I biker si trovano quindi spesso in uno stato di incertezza. In uno studio condotto da Swiss Cycling, circa un terzo dei partecipanti ha dichiarato di essere a conoscenza della situazione legale in materia di mobilità ciclistica nel cantone in cui circola, i restanti 2/3 non ha alcuna conoscenza in merito.

Proprio per questo pensiamo che sia giunto il momento di organizzarci in modo serio e strutturato anche qui in Ticino; dobbiamo assolutamente colmare questo gap, che hanno fatto in altri Cantoni come GR, ZH, LU, NW, OW, UR, VS, ZG, BS per citarne solo alcuni!
Un'associazione di questo tipo rafforza la dinamica che l'approvazione della legge sulle piste ciclabili ha innescato ed è un primo passo verso la messa in rete degli attori cantonali nel campo della mountain bike - prima a livello locale, poi a livello cantonale. Con la fondazione di un’associazione di categoria, vogliamo stimolare lo scambio a livello regionale. Una volta create le strutture, inviteremo gli attori partecipanti a scambiarsi idee, in modo da poter trasmettere il loro messaggio e rappresentare i loro interessi a livello cantonale. Con questa associazione vogliamo porci come anello di congiunzione tra gli attori regionali e i decisori politici a livello cantonale. In questo modo, l'associazione potrà farsi portavoce di tutti gli interessi degli appassionati di mountain bike in Ticino. Il nostro obiettivo primario è quello di lavorare INSIEME per lo sviluppo sostenibile della mountain bike nel nostro cantone. Se si vuole procedere in questo ambito, si necessita urgentemente di una lobby. Questo vale anche per la mountain bike. Una presenza forte ha bisogno di opportunità di networking, ed è per questo che siamo i primi sostenitori di questa fondazione.

Come ciclisti attivi, ed in considerazione della nostra conoscenza del mondo del ciclismo svizzero e della rispettiva crescita, con questo passo della fondazione abbiamo deciso di rafforzare il nostro impegno nei settori della politica e della mobilità. Gli argomenti spaziano dal finanziamento delle infrastrutture al trasporto di biciclette nei trasporti pubblici fino alle questioni di convivenza nelle aree ricreative locali, con particolare attenzione agli sport popolari e ricreativi. L'associazione si pone l’obbiettivo di far sentire maggiormente le preoccupazioni di tutti i ciclisti del nostro Cantone. A questo scopo rappresenterà gli interessi dei ciclisti nei confronti delle autorità cantonali e dei politici. Vogliamo anche essere attivamente coinvolti nei comitati esistenti ed essere in contatto regolare con le parti interessate rilevanti per la politica ciclistica. Come associazione ciclistica riteniamo nostro dovere fornire un sostegno critico e costruttivo all’attuazione della legge nel nostro Cantone e, se necessario, adottare azioni correttive.

Sei dinamico ed appassionato come noi di questo magnifico sport, che cerca un’esperienza stimolante? Hai voglia di metterti in gioco per la causa e condividi la nostra opinione/visione? Allora cerchiamo proprio te! Hai una predisposizione naturale al lavoro di squadra e sei pronto a metterti in gioco?
Allora, pensiamo che con la fondazione di questa nuova associazione, avrai l’opportunità giusta! E’ richiesta, possibilmente, esperienza pratica nel settore social media, finanze, pianificazione organizzazione eventi. Predisposizione al lavoro di gruppo e spirito collaborativo. Passione per il mondo della MTB. Disponibilità di lavorare con la forma del volontariato, il quale, non lo nascondiamo, significa assumersi l'impegno di dedicare parte del proprio tempo e risorse, ma il quale è un atto di estrema generosità.

Se pensi di essere la persona giusta per questa sfida entusiasmante, contattaci all’indirizzo mail: [email protected], e spiegaci come e dove ci potresti dare una mano. Non vediamo l’ora di fare la tua conoscenza!
.
.
.
.
.
#alltogethernow #alltogether #Volunteer #volunteering #nonprofit #community #support #help #volunteers #dogood #MakeADifference #nonprofitorganization #hope #imba #imbaschweiz #imbasuisse #imbasvizzera #imbaswitzerland #moretrailsclosetohome #getinvolved #SupportYourPassion #followus #mountainbike #switzerland #mtbswitzerland #voiceforbikers

Ticino freeride TV

Pin It on Pinterest

Share This